testalino psi

Anno Accademico 2017/2018

MASTER'S DEGREE / LICENZA / LAUREA MAGISTRALE

  • PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ
  • PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL'EDUCAZIONE
  • PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE

Classe LM-51 Lauree Magistrali in Psicologia

 

Responsabile Corsi di Laurea: Alessandra Schiatti

Coordinamento Didattico: Paola Sanguedolce - Elisa Paterno

 

Il secondo ciclo di Laurea Magistrale (o Licenza) in Psicologia si propone di formare psicologi in grado di operare nel campo dell’educazione, della salute e delle organizzazioni con competenze e abilità adeguate all'uso di strumenti conoscitivi e di metodologie per la ricerca, la prevenzione, la diagnosi e l’intervento in ambito psicologico a livello individuale, di gruppo, organizzativo e di comunità.

Prepara all'esercizio della professione di Psicologo, previo svolgimento del tirocinio post-laurea e superamento dell’esame di Stato previsto per l’iscrizione alla Sezione A dell’Albo professionale.


Offerta formativa

I Corsi di Laurea Magistrale in Psicologia si caratterizzano per il profilo professionale, gli obiettivi formativi, l'articolazione didattica e la ripartizione delle attività accademiche presentate ai seguenti link.

  Psicologia dello sviluppo e dell'educazione

  Psicologia clinica e di comunità

 Psicologia del lavoro, delle organizzazioni e della comunicazione


Requisiti e modalita' di ammissione

 Bando di Ammissione Lauree Magistrali in Psicologia 2017/2018 

I Corsi di Laurea Magistrale (CdLM) sono a numero programmato. Per l’anno accademico 2017/2018 sono disponibili:

  • 60 posti per il CdLM in Psicologia clinica e di comunità
  • 40 posti per il CdLM in Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
  • 40 posti per il CdLM in Psicologia del lavoro, delle organizzazioni e della comunicazione.

IUSTO - Istituto Universitario Salesiano Torino Rebaudengo - si riserva di non attivare i CdLM se le domande di immatricolazione presentate saranno inferiore al numero minimo previsto per garantire una adeguata organizzazione didattica. La mancata attivazione sarà comunicata via mail agli interessati.

Per l’ammissione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • laurea triennale in Psicologia (ex D.M. 270/2004 Classe L‐24 oppure ex D.M. 509/1999 Classe 34: Scienze e tecniche psicologiche) o altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto equipollente dagli organi competenti in base alla normativa vigente;
  • adeguata preparazione personale, ovvero conoscenze e competenze adatte a seguire proficuamente il percorso di studi.

L'ammissione "sotto condizione" è consentita, in relazione ai posti disponibili, anche agli studenti che non abbiano ancora conseguito il titolo di Laurea Triennale (laureandi IUSTO o provenienti da altra Università) a condizione che abbiano sostenuto/registrato tutti gli esami previsti dal proprio piano di studi entro la fine della sessione autunnale di appelli relativa all'a.a. 2016/2017 e che conseguano il titolo di Laurea triennale entro e non oltre il 10 marzo 2018. Per informazioni dettagliate sull'iscrizione in qualità di studente straordinario (sotto condizione), leggere attentamente il Bando di Ammissione.

Ai fini dell’ammissione, l'adeguatezza della preparazione personale viene valutata da una Commissione appositamente nominata in base a:

  • il voto di laurea triennale (o, per gli studenti non ancora laureati, la media dei voti degli esami sostenuti);
  • un colloquio individuale diretto a valutare la precedente carriera universitaria, la capacità di discussione delle proprie conoscenze nelle discipline psicologiche o affini necessarie per affrontare il percorso di laurea magistrale, l’attitudine all’indirizzo scelto.

Sono esonerati dal sostenere il colloquio di ammissione:

  • laureati IUSTO con voto pari o superiore a 99/110 (o 27/30)
  • laureandi IUSTO con media ponderata voti esami pari o superiore a 26/30 e che conseguiranno il titolo di laurea entro il 10 dicembre 2017.

Devono sostenere il colloquio di ammissione:

  • laureati IUSTO con voto inferiore a 99/110 (o 27/30)
  • laureandi IUSTO con media ponderata voti esami inferiore a 26/30 e/o che conseguiranno il titolo di laurea nella sessione invernale (entro 10 marzo 2018)
  • laureati e laureandi provenienti da altra Università
  • laureati in possesso di un titolo di studio conseguito all'estero
  • laureati che chiedono il trasferimento da altra Università.

In caso di esito negativo del colloquio, il candidato non potrà iscriversi al Corso di Laurea Magistrale. Il giudizio della Commissione è inappellabile. 

A condizione di esito positivo del colloquio, l’ammissione avverrà secondo l’ordine delle graduatorie di merito predisposte sulla base del voto di laurea (o media dei voti degli esami sostenuti per gli studenti ancora non laureati e ammessi sotto condizione).

Tutte le informazioni dettagliate sulle date e modalità di svolgimento delle prove orali, scorrimento delle graduatorie, ammissione "sotto condizione", passaggi da altri Corsi di Studio o trasferimenti da altre Università sono riportate nel Bando di ammissione. Si prega di prenderne attenta visione.


Frequenza

La frequenza alle attività didattiche è obbligatoria secondo i seguenti criteri:

  • Insegnamenti: si richiede la frequenza ad almeno il 66% delle ore di lezione previste per ogni singolo insegnamento. L'obbligo di frequenza può essere assolto anche con modalità sostitutive ed integrative autorizzate dal Docente, a condizione di aver partecipato ad almeno la metà delle lezioni. Per assenze superiori al 50% delle ore previste, dovrà essere ripetuta la frequenza del corso. Gli studenti che svolgono documentata attività lavorativa (vedi Dichiarazione situazione lavorativa), possono scegliere il regime di studio per lavoratori, che consente l’assolvimento del previsto obbligo di frequenza secondo modalità integrative e personalizzate autorizzate dal Dipartimento di Psicologia e concordate con il Docente.
  • Laboratori ed esercitazioni: si richiede la frequenza ad almeno il 66% delle ore di lezione per ogni singolo laboratorio/esercitazione. L’obbligo di frequenza può essere assolto anche con modalità sostitutive ed integrative autorizzate dal Docente, a condizione di aver partecipato ad almeno la metà delle lezioni. Per assenze superiori al 50% delle ore previste, dovrà essere ripetuta la frequenza del laboatorio. Per gli studenti lavoratori permane l'obbligo di frequenza dei laboratori; per facilitare l'assolvimento dell'obbligo di frequenza, alcune attività di laboratorio potranno essere programmate nelle giornate di sabato.

  • Tirocinio: si richiede la partecipazione al 100% del monte ore previsto per il tirocinio curriculare svolto presso sedi convenzionate (eventuali assenze giustificate dovranno essere recuperate). Per il tirocinio svolto internamente attraverso la partecipazione ad esperienze pratiche guidate, si richiede la partecipazione ad almeno l'80% delle ore previste. Per consentire agli studenti lavoratori l'assolvimento dell'obbligo di frequenza del tirocinio, in relazione ai posti disponibili e previa approvazione del Dipartimento di Psicologia, potranno essere programmate attività pratiche guidate in formula weekend (sabato e domenica).

Le lezioni si svolgono ordinariamente dal lunedì al sabato, mattina (9.00-13.00) e/o pomeriggio (14.00-18.00). 

Le attività di tirocinio esterno e gli esami si svolgeranno prevalentemente nei giorni feriali.


Piani di studi

  Pianidi studio Lauree Magistrali in Psicologia

Per informazioni su modalità e scadenze per la compilazione del piano di studio annuale, consultare la sezione PsicologiaModulistica Piani di studio. 

 


 

Titolo accademico

Il titolo di Licenza - Laurea Magistrale in Psicologia (con menzione dell'indirizzo specifico) è rilasciato dall'Università Pontificia Salesiana di Roma - Facoltà di Scienze dell'Educazione. E' valido per l'accesso all'esame di Stato per l'Albo professionale degli Psicologi (Sezione A), secondo quanto stabilito dal DPR 328 del 5 giugno 2001, agli art. 52 e 53.

I titoli accademici dell'Università Salesiana sono di diritto pontificio; il loro valore civile è definito secondo i Concordati e le Legislazioni vigenti nei diversi Stati e le norme particolari delle singole Università o Istituti Universitari.

Approfondimenti sui Titoli Accademici.


Riconoscimento crediti pregressi

È previsto il riconoscimento di crediti formativi universitari pregressi, con conseguente riduzione del carico formativo richiesto, per gli studenti provvisti di Titoli Universitari o che hanno frequentato, presso altre Università o Facoltà universitarie, discipline affini o previste dal curriculum accademico. Il riconoscimento di crediti formativi pregressi e l'eventuale esenzione da frequenza ed esame di tali discipline sarà possibile, a giudizio dell'apposita Commissione, purché tali corsi siano già definitivamente conclusi e gli insegnamenti precedentemente seguiti e gli esami superati possano essere, per loro affinità, valutati ai fini dell'abbreviazione.


Lo Studente può richiedere la valutazione della carriera universitaria pregressa all'atto dell'immatricolazione o al solo fine di valutare preventivamente l'opportunità o meno di iscriversi al corso di studi. La domanda di riconoscimento, redatta su apposito modulo, deve essere presentata presso la Segreteria Didattica entro le scadenze indicate nella sezione PsicologiaModulisticaRiconoscimento CFU. Le pratiche pervenute oltre tali date verranno valutate nell'anno accademico successivo.

La domanda è soggetta al versamento del contributo amministrativo di € 50,00 per l'attivazione della pratica. Non si tiene conto di domanda di valutazione riguardante il curriculum accademico di cui non consti chiara documentazione scritta in Segreteria (esami sostenuti, voti conseguiti, eventuale programma e monte ore del corso).

La delibera della Commissione, con il risultato degli eventuali riconoscimenti di CFU rispetto al piano di studi, verrà trasmessa tramite mail dalla Segreteria Didattica.
 
Commissione Riconoscimento CFU 
Alessandra Schiatti (Responsabile)
Barbara Barison 
Claudia Chiavarino
Paola Sanguedolce

Rette accademiche

La retta annuale per coloro che si immatricoleranno nell'a.a. 2017/2018 è di 3.490 Euro (compresi i 350,00 Euro alla domanda di ammissione on line).

Per maggiori informazioni su rateizzazioni delle rette accademiche ed altri contributi, consultare le seguenti sezioni:

Per informazioni su Borse di studio


Immatricolazioni

Tutte le informazioni dettagliate relative alla domanda di ammissione, alle selezioni e all'immatricolazione sono contenute nel Bando di ammissione.

 

 

 

Bando di Ammissione Lauree Magistrali in Psicologia 2017/2018

Il termine per presentare la domanda di ammissione è il 24 settembre 2017.

Il termine ultimo per le immatricolazioni è il 10 ottobre 2017.

Per maggiori informazioni consultare la pagina Psicologia  Modulistica Immatricolazioni Lauree Magistrali.

 


Perche' studiare da noi

Vai alla sezione dedicata>>


Info

Dipartimento di Psicologia

Responsabile: Prof.ssa Alessandra Schiatti

Coordinatori didattici: Dott.ssa Paola Sanguedolce - Dott.ssa Elisa Paterno

E-mail: psi@ius.to

 

Sportello informativo telefonico

Tel. +39 011 2340083.

Orario: da lunedì a venerdì dalle 9.00 - 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30.

E-mail: info@ius.to

 

Segreteria Studenti

P.zza Conti di Rebaudengo, 22 - 10155 Torino

Tel: +39 011 2340083

Fax: +39 011 2304044

E-mail: segreteria@ius.to

Orario Sportello Studenti