OBIETTIVI FORMATIVI

Questo corso di perfezionamento vuole offrire una opportunità a dirigenti, leader, operatori specializzati e coach dalla comprovata esperienza (almeno 5 anni) di conoscere, approfondire e sperimentare l'approccio dialogico così come utilizzato in Finlandia e nei Paesi del nord Europa integrato al coaching, soprattutto quello definito da Stelter di “terza generazione”.
La formazione di “specialisti del dialogo” troverà sempre più vasto utilizzo sia nelle governance locali sia nelle organizzazioni complesse.
Il corso di perfezionamento risponde sia alla esigenza delle organizzazioni complesse sia a quelle dei professionisti e operatori che vogliono approfondire l'ambito dei servizi pubblici, delle organizzazioni e delle governance locali con tutte le istituzioni ed enti coinvolti.
L'approccio dialogico integrato al coaching, considerata la positiva e ormai pluri decennale esperienza finlandese, può offrire una opportunità ai professionisti interessati di conoscere e sviluppare un approccio innovativo per affrontare le nuove richieste provenienti dalle organizzazioni complesse, dalle governance locali e dai servizi pubblici compresi quelli che interessano il terzo settore.

Il particolare il corso è specificatamente dedicato all'approccio dialogico integrato al “coaching di terza generazione”. Un coaching attento alle trasformazioni in atto ed esso stesso motore dell'innovazione sociale in particolare nella costruzione del welfare del XXI secolo e alla co-costruzione e sviluppo del potenziale dei leader, dei dirigenti e dei professionisti che lavorano o che deiusderano lavorare nelle organizzazioni complesse, nelle governance locali e nei servizi pubblici compresi quelli del terzo settore.
L'esperto di “approccio dialogico integrato al coaching” ha competenze dialogiche e di coaching finalizzate a progettare, coordinare, facilitare e guidare i gruppi e le squadre delle organizzazioni complesse. In particolari quelle del settore pubblico e pubblico-privato, dei servizi psico-socio-educativi e sanitari alla persona. L'esperto in coaching dialogico sarà in grado di aiutare, sostenere e sviluppare il coachee e la sua organizzazione nei processi di cambiamento, di apprendimento, di organizzazione ri-organizzazione.
Saprà operare in contesti diversi: Enti Locali, Network locali, organizzazioni non governative, no-profit, sistemi educativi, sanitari, sociali, sportivi, aziendali.

PROFILO PROFESSIONALE
Il profilo delle competenze in uscita per l’esperto in “approccio dialogico integrato al coaching” prevede:
- progetta e coordina il processo dialogico in contesti organizzativi complessi;
- pratica i principi etici e deontologici dell'approccio dialogico integrato al coaching;
- utilizza gli strumenti del dialogo e della dialogicità in situazioni complesse;
- applica i principi del Coaching trasformazionale, del “coaching di terza generazione” alle organizzazioni complesse;
- gestisce, facilita, coordina e guida team e gruppi secondo l'approccio integrato IDAC.