Prospettive interculturali all’alba del terzo millennio:  nuove tendenze, esperienze e proposte di buone pratiche.

Sabato 17 settembre 2016 - INGRESSO GRATUITO
Un evento rivolto a docenti, educatori, dirigenti scolastici, genitori e studenti universitari. Aperto alla cittadinanza.

La giornata di studio intende porre fare il punto sui modi nuovi in cui si presenta oggi la questione dell'intercultura, toccando alcuni dei principali aspetti e problemi: accoglienza, integrazione, lingua materna e plurilinguismo, protagonismo delle seconde generazioni, esperienze multiculturali scolastiche ed extrascolastiche, coinvolgimento delle famiglie.

In particolare un contributo su:

  • i modi in cui i nuovi flussi migratori e l’emergenza rifugiati richiedono nuove visioni e politiche di accoglienza, integrazione, educazione;
  • le pratiche di accoglienza “diffusa” in Italia, non più solo in grandi città , ma anche in provincia e in piccoli paesi;
  • i nuovi bisogni di bambini, ragazzi, adolescenti  nella scuola e nella società.

Un’occasione per riflettere sugli scenari del prossimo futuro, sulle conseguenze dei mutamenti sociali in corso, sulle tendenze e le pratiche più interessanti e innovative.
In primo piano i bisogni educativi e culturali delle seconde generazioni, anche alla luce della nuova legge sulla cittadinanza in discussione al Parlamento. Un'altra parola chiave da tenere ben presente è “inclusione”, citata costantemente anche da Papa Francesco.

Orario: 9.00-13.00/14.30-17.00

Un'iniziativa con il Patrocinio di Città Metropolitana di Torino e Circoscrizione 6.

(E’ stato richiesto il Patrocinio alla Regione Piemonte, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, Città di Torino)

Moderatori: Alessio Rocchi, Direttore generale di IUSTO; Clelia Tollot, docente di IUSTO; Vittorio Pasteris, giornalista.

Relazioni e relatori:

Vinicio ONGINI: Direzione generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione - Miur.

  • La via italiana alla scuola interculturale. Un racconto lungo 25 anni

Cinzia CONTI: Ricercatore presso l'Istat, Istituto nazionale di statistica, Direzione centrale per le statistiche sociali e il censimento della popolazione.

  • Scuola, relazioni e cittadinanza: l'indagine Istat sull'integrazione delle seconde generazioni.

Raffaele MANTEGAZZA: Professore associato di Pedagogia presso il Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell'Università di Milano  Bicocca. Cura progetti di formazione per insegnanti ed educatori e realizza consulenze individuali e di gruppo per genitori, maestri, giovani. Ha creato da qualche anno un progetto di studio denominato "pedagogia della resistenza".

  • L'aiuola che ci fa tanto feroci. Creaturalità, debolezza, violenza: tracce di pedagogia interculturale. 

Della PASSARELLI: Direttrice editoriale della Sinnos Editrice, casa editrice per ragazzi, nata a Roma nel 1990. Membro di IBBY Italia - International Board on Books for Young People e del Forum del Libro, da sempre coniuga il suo mestiere di editore con la promozione della educazione alla lettura. Insegna Lingua e Letteratura Italiana alla American University of Rome.

  • Buoni libri per una nuova realtà. Oltre la testimonianza, la letteratura.

Roberta RICUCCI: Professore associato di Sociologia dell'Islam e relazioni interetniche Università di Torino, Dipartimento di Cultura, Politica. Docente di sociologia dei processi culturali e comunicativi, esperta di “Immigrati, seconde e altre generazioni: pratiche quotidiane tra inclusione e estraneità”.

  • Seconde e altre generazioni: pratiche quotidiane tra inclusione e estraneità.

Ezio RISATTI: Preside di IUSTO, teologo, psicologo e psicoterapeuta

  • L’integralismo: un radicato bisogno e una facile scappatoia.

Pagina in fase di aggiornamento

Due le tavole rotonde di esperienze di buone pratiche: "Dialogo sulla Scuola" e "Dialogo interreligioso".

Alle tavole rotonde hanno confermato la presenza:

  • Fredo OLIVERO: Direttore regionale in Piemonte, e diocesano a Torino, della pastorale per i migranti.
  • Blenti SHEHAJ: Presidente Associazione Multietnica Mediatori Interculturali A.M.M.I
  • Luigi BERZANO: Professore ordinario della Università degli Studi di Torino, Coeditor della Annual Review of the Sociology of Religion (Brill Leiden.Boston), Direttore dell'Osservatorio pluralismo religioso.
  • Brahim BAYA:  portavoce dell’Ass. Islamica delle Alpi di Torino
  • Mario MERGOLA: Responsabile dell'Oratorio San Luigi, zona San Salvario-Torino
  • Paola CEREDA: Psicologa, si è laureata in Psicologia Dinamica sull'umorismo ebraico e ha lavorato per diversi anni come assistente alla regia del suo correlatore, il regista teatrale e attore Moni Ovadia. Si occupa di intercultura e progetti artistici nel sociale per l'associazione torinese ASAI.  È regista della compagnia teatrale integrata assaiASAI e autrice di romanzi.
  • Laura MANASSERO: docente della scuola media
  • Alice TURRA: Responsabile del Centro Interculturale di Torino

PROGRAMMA E CONFERME PARTECIPAZIONI A BREVE ON LINE

ISTAT: Per approfondire

 

0
0
0
s2sdefault