testalino psi

Anno Accademico 2016/2017

BACHELOR'S DEGREE / BACCALAUREATO / LAUREA TRIENNALE

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL'EDUCAZIONE

Classe L-24 Scienze e Tecniche Psicologiche

Responsabile Corso di Laurea: Alessandra Schiatti

Coordinamento Didattico: Paola Sanguedolce - Elisa Paterno - Erica Gattino

 

 Bando di Ammissione 2016/2017 

 Bando di Ammissione 2016/2017 - 2°semestre

 

Il Corso di Laurea Triennale (o Baccalaureato) in Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione intende assicurare le basi teoriche e metodologiche delle discipline psicologiche, adeguatamente integrate con il sapere scientifico proveniente dalle neuroscienze e il patrimonio umanistico delle scienze sociali e dell’educazione, al fine di consentire sia la preparazione necessaria per affrontare i successivi percorsi specialistici di Laurea Magistrale, sia la padronanza di alcuni abilità tecniche per un primo inserimento nel mondo del lavoro.

In modo specifico il percorso mira a fornire conoscenze, abilità e competenze riguardanti i processi di sviluppo, di apprendimento e di cambiamento nell'infanzia, nell'adolescenza, in età adulta e più in generale lungo l'intero ciclo di vita, con particolare riferimento ai contesti educativi e organizzativi deputati a promuove la crescita armonica dell’individuo.

Il corso concorre alla formazione della figura professionale di tecnico collaboratore dello psicologo capace di operare, anche in confronto e collaborazione con altri specialisti, in diversi ambiti: scolastico-educativo, sociale, del lavoro e delle organizzazioni, dei servizi diretti alla persona, ai gruppi e alle comunità per l’assistenza e la promozione della salute.

Il Corso di Laurea è proposto sia in formula settimanale (frequenza prevalentemente dal Lunedì al Sabato) che in formula weekend (frequenza Venerdì, Sabato e Domenica), ovvero pensato per tutti coloro che, per motivi personali o professionali, sono impossibilitati a frequentare le lezioni nei giorni feriali della settimana.



Obiettivi formativi

Il Corso intende promuovere nel laureato l’acquisizione di:

  • solide conoscenze di base e caratterizzanti nei diversi settori delle discipline psicologiche;
  • conoscenze interdisciplinare per un adeguato inquadramento delle discipline psicologiche nel più ampio contesto delle scienze umane e sociali;
  • conoscenze sui metodi e le procedure di indagine scientifica in psicologia;
  • competenze operative e applicative di base concernenti le metodologie e gli strumenti di indagine psicologica negli ambiti educativi, clinici e di comunità, del lavoro e delle organizzazioni;
  • adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione delle informazioni;
  • abilità informatiche e abilità relative all’uso funzionale, in forma scritta e orale, della lingua inglese nell’ambito specifico di competenza, per lo scambio di informazioni utili per la professione;
  • conoscenze relative ai principi deontologici e alle normative che regolano la professione di tecnico psicologo nei vari contesti lavorativi.

Sbocchi professionali

La prosecuzione degli studi rappresenta il percorso elettivo per la formazione di una piena professionalità psicologica. La Laurea in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione consente di accedere alle Lauree Magistrali in Psicologia o, con opportune forme di integrazione, ad altre Lauree Magistrali. I laureati potranno altresì iscriversi a Master universitari di primo livello.

Le competenze acquisite con il corso di laurea triennale consentono la formazione di un esperto in tecniche psicologiche che può operare in diversi contesti professionali come collaboratore dello psicologo. Dopo aver svolto un tirocinio post-laurea della durata di sei mesi e aver superato l’esame di Stato, i laureati possono iscriversi alla Sezione B (Dottori in tecniche psicologiche) dell’Albo professionale degli Psicologi e operare nei seguenti settori:

  • settore delle tecniche psicologiche per i servizi alla persona e alla comunità
  • settore delle tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro.

I laureati, sotto la supervisione di uno psicologo, potranno pertanto svolgere attività professionali negli ambiti della valutazione psicometrica, psicosociale e dello sviluppo nelle diverse età della vita, della formazione e della consulenza nelle istituzioni scolastiche ed educative, dell’assistenza e della promozione della salute in strutture pubbliche e private, della gestione delle risorse umane nelle imprese e nelle organizzazioni del terzo settore.

Il curricolo formativo, ponendo l’enfasi sui processi di sviluppo e di educazione-apprendimento, permette in particolare al laureato di inserirsi in contesti lavorativi quali i servizi socio-sanitari ed educativi per l’infanzia, la scuola, le associazioni giovanili, i centri socio-educativi per la prevenzione del disagio e il trattamento delle disabilità.

In particolare, per i tipi di intervento che potrà attuare, il laureato in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione  deve apprendere alcune competenze specifiche e abilità tecniche di base concernenti:

  • la somministrazione di scale di valutazione e test psicologici;
  • la valutazione dello sviluppo cognitivo, emotivo-affettivo, comunicativo-sociale nei primi mesi di vita, nell’infanzia, nell’adolescenza, nell’età adulta e in genere nell’intero arco di vita;
  • l’analisi e l’intervento sui processi di educazione, apprendimento e socializzazione di individui e gruppi nelle organizzazioni scolastiche ed educative;
  • a valutazione dei processi relazionali presenti nel sistema famiglia-scuola e la progettazione, insieme a genitori e insegnanti, di ambienti ottimali per lo sviluppo e l’apprendimento;
  • la rilevazione del comportamento individuale e di gruppo nelle organizzazioni e nelle istituzioni, con particolare riferimento all’analisi della comunicazione interpersonale e dei processi relazionali, nonché all’intervento per la gestione dei conflitti e la promozione della cooperazione negli ambienti sociali e lavorativi;
  • la realizzazione di un primo intervento di consulenza e aiuto a favore di individui, coppie, famiglie e gruppi in situazione di disagio, con particolare riferimento alle tecniche del colloquio per la comprensione/gestione della domanda e l’invio dell’utente verso forme specialistiche di intervento psicologico, sanitario o socioassistenziale.

Completa, infine, il profilo di competenze del laureato lo sviluppo di adeguati livelli di autonomia di giudizio nelle situazioni psicologiche di specifica competenza, nonché la capacità di collaborazione con altre figure professionali e di progettazione degli interventi in una prospettiva di rete.


Requisiti e modalità di ammissione

 

Bando di Ammissione 2016/2017

Bando di Ammissione 2016/2017 - 2°semestre

 

Il Corso di Laurea è a numero programmato, fissato ad un massimo di 160 iscritti (di cui 80 posti riservati al corso con frequenza settimanale e 80 al corso con frequenza nel weekend). IUSTO - Istituto Universitario Salesiano Torino Rebaudengo si riserva di non attivare il Corso se le domande di immatricolazione presentate saranno inferiore al numero minimo previsto per garantire una adeguata organizzazione didattica. Si segnala tuttavia che il Corso di Laurea è sempre stato attivato negli anni accademici precedenti. 

Al Corso di Laurea possono iscriversi coloro che sono in possesso di un Diploma di Scuola Secondaria Superiore (Diploma di maturità) di durata quinquennale o di titolo di studio equiparato conseguito all'estero, riconosciuto valido per l'accesso all'Università nella propria nazione.

L'ammissione al Corso di Laurea avverrà attraverso una prova scritta e un eventuale colloquio integrativo. Per informazioni dettagliate sulle modalità di svolgimento delle prove di ammissione e sui criteri di valutazione prendere attentamente visione del Bando di Ammissione.

Non è consentita l’iscrizione contemporanea a più corsi accademici (Lauree o Master) in diverse Università/Facoltà o all'interno di IUSTO. I candidati già in possesso di titolo di laurea (italiano o estero) e coloro che intendono trasferirsi da altra Università devono comunque effettuare la prova di ammissione.


Organizzazione didattica

Il Corso di Laurea ha la durata di tre anni (6 semestri) e si conclude con la tesi. Comprende attività accademiche per complessivi 180 crediti formativi universitari (CFU).

Il percorso triennale si articola in due parti:

  • i primi due anni hanno una funzione formativa di base per l’acquisizione delle conoscenze che caratterizzano i diversi settori delle discipline psicologiche, per un loro adeguato inquadramento nelle scienze umane, sociali e biologiche, nonché per l’acquisizione dei metodi e delle procedure di indagine scientifica;
  • il terzo anno svolge una funzione più orientativa per la scelta dell’ambito specialistico di sviluppo professionale, in stretta connessione con l’offerta IUSTO delle Lauree Magistrale in Psicologia. Prevede infatti corsi caratterizzanti e attività pratiche che consentono l’acquisizione di conoscenze in relazione ai seguenti ambiti disciplinari e di competenza professionale: 
  1. psicologia dello sviluppo e dell’educazione
  2. psicologia clinica
  3. psicologia del lavoro, delle organizzazioni e della comunicazione.

Il percorso di studi triennale comprende:

  • corsi finalizzati all’acquisizione dei fondamenti teorici e operativi della psicologia generale, psicologia dello sviluppo e dell’educazione, psicologia sociale e del lavoro, psicologia dinamica e clinica; le conoscenze riguardanti i meccanismi psicobiologici, fisiologici e genetici alla base del comportamento; le metodologie di indagine e ricerca scientifica in psicologia; i metodi statistici e le procedure informatiche per l’elaborazione dei dati; i principali strumenti psicometrici e psicodiagnostici; le dinamiche intrapsichiche, relazionali ed emotive; i processi e i quadri psicopatologici; la comunicazione interpersonale; i processi educativi, psicologico sociali e organizzativi;
  • corsi finalizzati ad una solida formazione interdisciplinare, con particolare riferimento alla pedagogia, sociologia, filosofia, antropologia, teologia e all’etica;
  • laboratori, sotto forma di seminari ed esperienze applicative, finalizzati all’acquisizione di strumenti e procedure operative per la valutazione e l’intervento psicologico nei contesti educativi, psicosociali ed organizzativi;
  • attività di tirocinio (250 ore), svolto presso strutture esterne convenzionate oppure sotto forma di esperienze pratiche guidate, in situazioni reali o simulate, appositamente progettate per favorire la riflessione sull’identità professionale del tecnico collaboratore dello psicologo, l’approfondimento sull’attività psicologica declinata in contesti specifici, nonché il perfezionamento di abilità pratiche in relazione ai metodi e alle tecniche di intervento psicologico.

In questo come in tutti i curricula programmati da IUSTO, assumono particolare rilievo le attività pratiche (laboratori, esercitazioni, tirocini, esperienze pratiche guidate) che, strutturate in continuità con le altre attività formative, mirano a favorire nello studente l’integrazione delle conoscenze teoriche con l’acquisizione delle necessarie competenze e abilità pratiche, nonché il collegamento fra la realtà accademica e la realtà lavorativa.

Frequenza

La frequenza alle attività didattiche/formative è obbligatoria secondo i seguenti criteri:

  • Insegnamenti, seminari e laboratori: si richiede la frequenza ad almeno il 66% delle ore di lezione per l’ammissione all’esame di ogni singolo insegnamento/laboratorio. L’obbligo di frequenza può essere assolto anche con modalità sostitutive ed integrative autorizzate dal Docente, a condizione di aver partecipato ad almeno la metà delle lezioni. Per assenze superiori al 50% delle ore di ciascun insegnamento/laboratorio, dovrà essere ripetuta la frequenza del corso.
  • Tirocinio: si richiede la partecipazione al 100% del monte ore previsto per il tirocinio curriculare svolto presso sedi convenzionate (eventuali assenze giustificate dovranno essere recuperate); per le esperienze pratiche guidate (EPG) con valenza di tirocinio  si richiede la partecipazione ad almeno l’80% delle ore previste.
  • Tutorato individuale: si consiglia la partecipazione ad almeno due incontri all’anno con il Tutor.

Sono previste diverse formule orarie di erogazione delle lezioni, così da facilitare la frequenza delle attività didattiche:

  • Formula settimanale: dal lunedì al venerdì, mattina e/o pomeriggio (alcune attività didattiche potranno svolgersi anche il Sabato). 
  • Formula weekend: il sabato con orario 9.00 - 13.00 e 14.00 - 17.30/18.00, la domenica con orario 8.30 - 12.30 e 14.00 - 17.30/18.00, per un totale di circa 26 weekend all'anno accademico. Alcune attività didattiche potranno svolgersi anche il Venerdì. 
  • Formula mista: lo studente può optare per un piano di studi individualizzato, scegliendo di frequentare alcuni insegnamenti in settimana e altri nel weekend, fino ad un carico didattico annuale di massimo 60 CFU, previa autorizzazione del Consiglio di Corso. Dovrà comunque esprimere la prevalenza della frequenza in una delle due formule previste all’atto dell'iscrizione.

Le attività di tirocinio e gli esami si svolgono prevalentemente nei giorni feriali.

Calendario

Il calendario delle lezioni sarà disponibile on line alla pagina Orari dei corsi. Si ricorda agli studenti che gli orari delle lezioni possono subire variazioni per cui si consiglia di verificarli periodicamente.

Valutazione dell'apprendimento in itinere e finale

Esami

Al termine di ciascun insegnamento è previsto un esame (scritto e/o orale) di verifica dell'apprendimento. A discrezione del Docente, possono essere effettuate prove intermedie al termine di ogni modulo di insegnamento. Per ogni anno accademico sono previste tre  sessioni di esami (invernale, estiva e autunnale).

Tesi di laurea

La prova finale per il conseguimento della laurea consiste in un elaborato scritto (tesi) che testimoni il raggiungimento, da parte dello studente, degli obiettivi formativi e la padronanza delle competenze acquisite nel corso di studi. Tale elaborato scritto viene discusso di fronte ad una commissione di docenti del Corso stesso. Per essere ammesso alla prova finale, lo Studente deve aver superato gli esami relativi ad ogni insegnamento, completato il tirocinio e steso relativa relazione. Sono previste tre sessioni di tesi (invernale, estiva e autunnale) per ogni anno accademico. A discrezione del Consiglio di Corso, può essere prevista anche una sessione straordinaria di tesi (novembre/dicembre).


Piano di studi

Piano di studi

Per informazioni su modalità e scadenze per la compilazione del piano di studio annuale, consultare la sezione Psicologia Modulistica Piani di studio 


Titolo accademico rilasciato

Il titolo di Baccalaureato - Laurea Triennale in Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione è rilasciato dall'Università Pontificia Salesiana di Roma - Facoltà di Scienze dell'Educazione. E' valido per l'accesso all'esame di Stato per l'Albo professionale degli Psicologi, Sezione B (Dottore in Tecniche psicologiche) - per cui è richiesto il possesso della laurea nella classe L-34 o L-24  (Scienze e tecniche psicologiche), oltre al tirocinio professionalizzante post-laurea secondo quanto stabilito dal DPR 328 del 5 giugno 2001, all' art. 52 e 53.

I titoli accademici dell'Università Salesiana sono di diritto pontificio; il loro valore civile è definito secondo i Concordati e le Legislazioni vigenti nei diversi Stati e le norme particolari delle singole Università o Istituti Universitari.

Approfondimenti sui Titoli Accademici.

 

Riconoscimento crediti pregressi

È previsto il riconoscimento di crediti formativi universitari pregressi, con conseguente riduzione del carico formativo richiesto, per gli studenti provvisti di Titoli Universitari o che hanno frequentato, presso altre Università o Facoltà universitarie, discipline affini o previste dal curriculum accademico. Il riconoscimento di crediti formativi pregressi e l'eventuale esenzione da frequenza ed esame di tali discipline sarà possibile, a giudizio dell'apposita Commissione, purché tali corsi siano già definitivamente conclusi e gli insegnamenti precedentemente seguiti e gli esami superati possano essere, per loro affinità, valutati ai fini dell'abbreviazione.


Lo Studente può richiedere la valutazione della carriera universitaria pregressa all'atto dell'immatricolazione o al solo fine di valutare preventivamente l'opportunità o meno di iscriversi al corso di studi. La domanda di riconoscimento, redatta su apposito modulo, deve essere presentata presso la Segreteria Didattica entro le scadenze indicate nella Psicologia Modulistica Riconoscimento CFU. Le pratiche pervenute oltre tali date verranno valutate nell'anno accademico successivo.

La domanda è soggetta al versamento del contributo amministrativo di € 50,00 per l'attivazione della pratica. Non si tiene conto di domanda di valutazione riguardante il curriculum accademico di cui non consti chiara documentazione scritta in Segreteria (esami sostenuti, voti conseguiti, eventuale programma e monte ore del corso).

La delibera della Commissione, con il risultato degli eventuali riconoscimenti di CFU rispetto al piano di studi, verrà trasmessa tramite mail dalla Segreteria Didattica.

Commissione Riconoscimento CFU 
Alessandra Schiatti (Responsabile)
Barbara Barison 
Claudia Chiavarino
Paola Sanguedolce
 

Rette accademiche

La retta annuale per coloro che si immatricoleranno nell'a.a. 2016/2017 è di 3.300 Euro (compresi i 350,00 Euro alla domanda di ammissione on line). 

Per maggiori specifiche su rateizzazioni delle rette accademiche ed altri contributi, consultare la pagina Psicologia Modulistica Rette e contributi accademici.

 

Ammissioni e immatricolazioni

Bando di Ammissione 2016/2017

Bando di Ammissione 2016/2017 - 2°semestre

 

Domanda di ammissione on-line

 

Per maggiori informazioni consultare la pagina Psicologia Modulistica Immatricolazioni Laurea Triennale


Perchè studiare da noi

Vai alla sezione dedicata >>

Cosa dicono studenti e docenti > Vai al VIDEO "Allo IUSTO sei più di una matricola"

PER GLI STUDENTI STUDENTI FUORI SEDE Vai alla sezione dedicata >>


Informazioni

Sportello informativo telefonico

Tel. +39 011 2340083

Orario: da lunedì a venerdì dalle 9.00 - 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30.

Segreteria Studenti
P.zza Conti di Rebaudengo, 22 - 10155 Torino
Tel: +39 011 2340083
Fax: +39 011 2304044
segreteria@ius.to

Orario Sportello Studenti
 
Dipartimento di Psicologia
Responsabile Corsi di Laurea: Prof.ssa Alessandra Schiatti
Coordinatori didattici: Dott.sse Paola Sanguedolce, Elisa Paterno, Erica Gattino
E-mail: psi@ius.to